GEMITAIZ - Chiamate Perse - (Prod. Boston George) (Lyrics Video)jpg

GEMITAIZ – Chiamate Perse (Lyrics Video)

GEMITAIZ - Chiamate Perse (Lyrics Video)

Okkiowoo Lyrics Translate

Italiano

GEMITAIZ - Chiamate Perse (Lyrics Video)

Mi risveglio non so neanche dove
Stringo i lacci a queste scarpe nuove
Chiamate perse
Sopra l’iPhone
Sono rimasto senza parole
Per la strada se senti l’odore (ye)
Bocca chiusa codice d’onore (ye)
Ci vedo doppio da un paio di ore
Facciamo cosa andiamo dove
I miei amici stanno male quando non ce l’hanno
Quando non ce l’hanno
Quando non ce l’hanno
Per questo ne perderò qualcuno anche quest’anno
Non dirglielo che già lo sanno
E noi l’accendiamo grande
Sembra un elefante
Viaggiamo come su un atlante
Non fare domande
Ne fumo una, ne fumo due
Guarda che passo queste giornate
Uguali alle tue
Dalle persone alle paure
Oggi non c’è il sole
Frate mi sa domani neppure
Siamo il fumo che esce dal tombino
La frase da evidenziare
Una macchina rossa che sfreccia in corsia preferenziale
Siamo un occhiale di Moschino
La scarpa che non puoi trovare
Quei ragazzi in stato confusionale
Quando entriamo dentro al posto
Guardaci le facce (ehi)
Scusa
Guardaci le facce
Perciò ci prendiamo tutto senza dire grazie
Poi ritorniamo nelle piazze

GEMITAIZ - Chiamate Perse (Lyrics Video)

I wake up I do not even know where
I tighten the laces to these new shoes
Missed calls
Above the iPhone
I was speechless
On the street if you smell (ye)
Mouth closed honor code (ye)
I've seen twice for a couple of hours
Let's do what we go where
My friends are sick when they do not have it
When they do not have it
When they do not have it
This is why I will lose someone this year too
Do not tell him that they already know it
And we turn it on big
It looks like an elephant
We travel like on an atlas
Do not ask questions
I smoke one, I smoke two
See what I spend these days
Equal to yours
From people to fears
Today there is no sun
Friar knows me tomorrow, either
We are the smoke that comes out of the manhole
The sentence to be highlighted
A red car speeding in the fast lane
We are a pair of glasses from Moschino
The shoe you can not find
Those guys in a daze
When we enter the place
Look at the faces (hey)
Sorry
Look at the faces
So we take everything without saying thank you
Then we return to the squares